Archivio della categoria: HTC HD2 Leo

iOS 4 on HTC HD2? DFT was working on that

HTC HD2 has got lots of unofficial development. Born with Windows Mobile 6.5, developers got it running Android (up to KitKat!), Windows Phone 7 and some Linux distributions.

Most of the credit goes to the Dark Forces Team, some great developers that made the HD2 run also Windows Phone 8 and Windows 8 RT; even if they didn’t release anything.

Following one of the members on Twitter, however, I found that they were also working on another great operating system: iOS 4!

Continua a leggere

Windows 8 su HTC HD2

Windows 8 su HTC HD2

Windows 8 su HTC HD2

Che Cotulla fosse al lavoro su un modo per aggirare il loader EFI per l’HTC HD2 lo sapevamo da tempo: ho pubblicato un articolo su Windows Phone 8 per HTC HD2 su Tecnovivere qualche tempo fa.

Ma non avrei pensato di vedere anche Windows 8 su questo terminale: lo sviluppatore ha da poco pubblicato delle foto del suo HTC HD2 con Windows 8 RT, la versione di Windows 8 per processori ARM e destinata ai tablet.

Inutile dire che Microsoft escludeva del tutto la possibilità di far funzionare Windows 8 RT su altri tablet, e ora ce lo troviamo su un cellulare, ormai vecchio di più di tre anni.

Anche in questo caso non è stato rilasciato nulla, quindi per noi “user” non è possibile provare in prima persona il sistema, probabilmente perchè è ancora necessario molto lavoro per rendere il tutto funzionante (e potrebbe anche non essere possibile visti i limiti hardware).

Android Jelly Bean per HTC HD2

Già da ieri è disponibile una versione alpha (pre-alpha secondo lo sviluppatore, qualsiasi cosa significhi) del nuovo Android Jelly Bean, per lo storico HTC HD2 con bootloader MAGLDR.

Ovviamente la ROM non è nè molto stabile nè pronta per un uso quotidiano, ma promette molto bene e lo sviluppo procede abbastanza velocemente: nella prima release, di ieri, i bug più gravi erano quello del suono non funzionante e l’impossibilità di montare la scheda SD come mass storage via USB.

Android Jelly Bean su HTC HD2

Già ieri sono usciti i primi fix, che oggi sono stati integrati in una seconda versione della ROM, che ora include anche Google Now.

Restano i problemi della prima release: ovviamente la fotocamera non funziona (è sempre l’hardware più problematico), inoltre alcune app non si installano (non so da cosa dipenda) e con il browser di default ci sono dei difetti grafici. In compenso segnalo che il consumo di batteria è pressochè lo stesso di Ice Cream Sandwich, quindi suppongo che funzioni senza problemi il supporto allo “scaling” delle frequenze e tensioni nel kernel.

Nulla di estremamente grave per una versione completamente nuova di Android, uscita solo da tre giorni…

Lo sviluppo promette quindi molto bene, e speriamo di vedere presto una versione, magari beta, con risolti i problemi restanti.

 ROM Android Jelly Bean per HTC HD2 – Download

Come specificato, per l’installazione è necessario MAGLDR e, per le partizioni, è necessario impostare 250mb per system e 5mb di cache.

La ROM non include nessun programma per la gestione dei permessi di root, ma è sufficiente installare SuperSU dal recovery.

SuperSU – Download 

ROM Xperia Arc per HTC HD2

Launcher Xperia Arc

Spxc ha recentemente pubblicato la beta del suo lavoro: si tratta di un porting per HTC HD2 dal Sony Xperia Arc.

L’obiettivo dell’autore è quello di far funzionare il software fornito di default con l’Xperia Arc sull’HTC HD2, sostituendo alle librerie standard e il kernel con quelli dell’HD2 ma cercando di lasciare invariato il più possibile il resto.

Lo sviluppo richiderà del tempo ma come annunciato è già disponibile una versione beta, la build 28, nella quale abbiamo un sistema quasi funzionante per intero. Secondo l’autore le funzioni basilari sono completamente funzionanti e gli unici problemi si riscontrano nei widget per la musica e per le foto, che non sono funzionanti, e nella schermata di sblocco, sulla quale sta lavorando. Il riproduttore musicale, originariamente non funzionante, è stato provvisoriamente sostituito per permettere comunque agli utilizzatori di ascoltare musica.

La ROM è utilizzabile sia con MAGLDR che CLK (necessita il flash di un nuovo kernel, allegato qui), e come al solito si installa attraverso ClockWork Mod Recovery.

La partizione per il sistema dev’essere di 155Mb per MAGLDR, mentre si usa una versione apposita di CLK modificata per questa ROM.

ROM Xperia Arc – Download

Kernel Tytung r12 per CLK – Download da installare dopo la ROM, solo su CLK

CLK per Xperia Arc – Download

 

Windows Phone Mango Beta 1 su HTC HD2

 

Mango su HD2

È ora in esclusiva disponibile, grazie al Dark Forces Team, la prima beta di Mango per HTC HD2!

Già una sorta di avviso al riguardo era stato visto nella presentazione di NoDo per HD2, sempre dal DTF: si vedeva infatti lateralmente un cellulare dello stesso modello con una build che fino ad allora non era mai stata vista.

Aggiungiamo che si tratta di una versione beta e quindi potrebbe presentare numerosi bug; non funziona il Marketplace e spesso quando si attiva la rete dati il telefono viene riavviato.

Per l’installazione è necessario utilizzare la modalità USB Flash di MAGLDR.

Windows Phone 7 Mango Beta 1 – Download

 

Abbassare il consumo batteria di HTC HD2 con Windows Phone 7

 

Abbassare il consumo di batteria su Windows Phone 7 su HTC HD2

Ho visto oggi che un utente è approdato su questo sito cercando su Google come risparmiare batteria dall’HD2 con Windows Phone 7, e, in effetti, non l’avevo ancora spiegato.

Il maggiore problema di Windows Phone 7 sull’HTC HD2 è il consumo di batteria: la carica completa infatti dura al massimo una giornata di scarso utilizzo e si consuma praticamente subito se ci mettiamo a giocare o a usare programmi complessi (con Wifi e GPS).

Per risparmiare batteria è quindi necessario utilizzare una serie di accorgimenti sui consumi: Microsoft consiglia per esempio di abbassare la luminosità o comunque non utilizzare la regolazione automatica (che ricordiamo, su HTC HD2 non è funzionante) e di utilizzare un tema con sfondo scuro, anche se non so quando influisca sul consumo complessivo.

Inoltre, solo su HTC HD2, è possibile attuare un tweak sulla fotocamera: è necessario attivare il programma per scattare le foto, passare alla modalità video e tornare alla schermata iniziale tramite il pulsante Start. Sembra strano, ma sembra seriamente ridurre il consumo di Windows Phone su HTC HD2.

Cedesmith’s Little Kernel bootloader per HTC HD2

 

Prima schermata di caricamento

Due sono i metodi per avviare Android da NAND sul nostro HTC HD2: il primo è tramite il celeberrimo MAGLDR, il secondo è cLK.

Il secondo, nonostante non sia supportato da tutte le ROM (anche se è comunque possibile installarle tutte), presenta usa serie di vantaggi; tra questi ci evita la scritta che compare prima del caricamento del sistema, permette il funzionamento di ClockWork Mod Recovery anche se dalla ROM si sceglie di riavviare in recovery o si usa ROM Manager e non ha problemi se mettiamo il telefono sotto carica quando è spento.

Lo svantaggio è però una maggiore difficoltà nell’installazione, che qui illusterò.

Innanzitutto dobbiamo scaricare il programma per inviare i comandi via terminale ad Android, definito fastboot, e i rispettivi driver, da questo link. Scarichiamo quindi CLK e tutto il necessario da qui.

Estraiamo quindi il primo archivio in un luogo facilmente raggiungibile dal terminale. Decomprimiamo anche il secondo archivio e ci troveremo davanti a tre ulteriori file RAR, estraiamo il file CustomRUU nell’archivio RUULeo in una cartella, mettiamo quindi il file corrispondente dall’archivio partizioni_clk nella stessa cartella; il file giusto dipende dalla dimensione delle partizioni da utilizzare: il primo valore indica quella di boot, il secondo quello di cache. Avviamo ora CustomRUU.exe avendo cura di collegare l’HTC HD2 in modalità SPL, in modo da eseguire la procedura di flash.

Ci troveremo al prossimo avvio in una schermata con delle righe di output, l’ultima dovrebbe riguardare il già citato fastboot. Il PC troverà un nuovo hardware che non sarà in grado di riconoscere: installiamo i driver contenuti nella cartella corrispondente nel primo archivio scaricato. Estraiamo ora il file di recovery e, dal prompt dei comandi, portiamoci nella cartella corrispondente a fastboot, nell’esempio C:\android.

cd C:\android

In seguito scriviamo sulla partizione di recovery il file estratto, nel nostro caso recovery_3.2.0.1_leo.img

fastboot flash recovery recovery_3.2.0.1_leo

E riavviamo con

fastboot reboot

Abbiamo ora il recovery installato, al riavvio teniamo premuto il tasto Home per accedervi: a questo punto ci basterà installare il file corrispondente alla ROM desiderata. In caso fosse necessario, tramite ClockWork Recovery è possibile simulare un archivio USB e copiare quindi il file ZIP da installare.

 

Fastboot e driver – Download

CLK – Download