Archivio della categoria: Windows

RoboCup Soccer Simulator 2D Server and Monitor for Windows

RCSS Server and Monitor on Windows 8

RCSS Server and Monitor on Windows 8

RoboCup Soccer Simulator 2D, also known as RCSS, is a set of tools developed to simulate football matches between bots. It’s the main “training ground” for people who want to create an AI team to play in the RoboCup Simulation challenge.

Continua a leggere

Alienware M17x R2 BIOS A10 sbloccato per overclock

L’Alienware M17x R2 non permette l’overclock attraverso il BIOS di default, a meno di non aver acquistato un processore con overclock di serie.

È però stato possibile modificare l’immagine del BIOS per permettere ai possessori di tutti i tipi di processori disponibili di accedere e modificare queste voci dal menù.

L’immagine modificata si basa sulla versione A10, che è l’ultima ufficiale, e dalle prove che ho fatto non sembra presentare nessun tipo di problema o difetto.

Sebbene il flash di un nuovo BIOS sia una procedura rischiosa, a livello pratico se si usa il computer con batteria carica e collegato alla corrente, e se ovviamente si usa l’immagine giusta per il proprio PC, non si dovrebbero avere problemi.

Continua a leggere

Ubuntu su ASUS Transformer da Windows in dual boot

Ubuntu su ASUS Transformer

L’ASUS Transformer è uno dei pochi tablet in grado di eseguire Ubuntu senza particolari problemi e con velocità decenti. Essendo prodotto con Android, forse non tutti sanno che è possibile installarvi Ubuntu.

Grazie a FrankC123 su XDA-Developers, è ora possibile installare Ubuntu sull’ASUS Transformer direttamente da Windows attraverso NVFlash, il programma apposito per il flash di dispositivi Tegra.

Personalmente, il metodo funziona senza problemi ma non sono riuscito a mettere Ubuntu in dual boot con una ROM di mia scelta. È necessario infatti che anche la ROM Android sia nella versione NVFlash, mentre ora sono, per la maggior parte, file .zip da installare attraverso il recovery. Ho provato a effettuare un backup di una ROM funzionante, nel formato NVFlash (ovvero con un file .img per ogni partizione), ma al momento di avviare la partizione con Android il dispositivo rimaneva bloccato.

In ogni caso possiamo usare Android Prime, una ROM basata su Honeycomb e sbloccata, che non sembra presentare problemi.

Iniziamo quindi scaricando il programma di FrankC123 e il pack completo contentente Ubuntu e la ROM Prime.

Iniziamo estraendo entrambi gli archivi, copiamo quindi i file delle partizioni da scrivere sull’ASUS Transformer: prendiamo i file .img e spostiamoli nella directory principale del programma scaricato, senza sovrascrivere nulla.

Avviamo ora l’applicazione e andiamo nella scheda per i driver, installiamo quindi quelli corrispondenti al nostro sistema, 32 o 64 bit.

Controlliamo che il tablet abbia la batteria carica (meglio se non si spegne durante il processo…) e avviamolo in modalità APX: all’accensione normale del tablet premiamo i tasti POWER e VOL+, per 5 secondi circa; lo schermo diventerà nero e possiamo ora collegarlo alla USB, dovrebbe partire l’installazione dei driver necessari.

A questo punto, sul programma, andiamo nella scheda per il dual boot e facciamo partire il processo. Ci vorrà un po’ di tempo, soprattutto a copiare la partizione con Ubuntu, ma alla fine funzionerà.

Al riavvio ci troveremo in Android: d’ora in poi per avviare Android useremo il normale tasto di accensione, mentre Ubuntu sarà al posto del Recovery: avviamolo tenendo premuto il tasto POWER e VOL-, e alla comparsa delle istruzioni, premiamo VOL+. Il primo avvio su Ubuntu sarà un po’ lento e avvierà il programma di installazione vero e proprio. Sia il tocco sullo schermo che il touchpad funzionano, anche se quest’ultimo ha qualche problema, per esempio con il trascinamento delle finestre.

Windows 8 Consumer Preview Beta disponibile per il download

Desktop Windows 8

Ieri pomeriggio Microsoft ha rilasciato liberamente la nuova beta di Windows 8, il sistema operativo che seguirà Windows 7 e che approderà anche su tablet con processori ARM.

Ho provveduto all’installazione senza alcun problema: in seguito, già dal primo avvio, il sistema riconosce tutte le periferiche automaticamente senza bisogno di installare alcun driver. L’ho installato su un Alienware M17X R2 e, mentre Windows 7 richiedeva poi l’installazione di tutti i driver, Windows 8 ha rilevato tutto automaticamente.

Il processo di installazione è sempre lo stesso, con qualche differenza ma solo estetica. Quello che invece è interessante è il primo avvio: richiederà la sincronizzazione con un account Windows Live (valgono anche gli account MSN per esempio): creerà automaticamente il profilo utente basato sui dati del profilo e ci permetterà di accedere al Marketplace per le applicazioni Metro.

Le novità che si vedono a primo impatto rispetto alla Developer Preview sono l’assenza del tasto Start (a comparsa solo quando spostiamo il mouse nell’angolo in basso a sinistra) e la possiblità di personalizzare lo stile Metro senza l’ultilizzo di tweak esterni. Inoltre abbiamo una sorta di multitasking tra le applicazioni Metro, attivabile spostando il mouse in alto a sinistra; vediamo tutte le app aperte scorrendo poi verso il basso e da qui possiamo chiuderle con il tasto destro.

Tra le novità rispetto a Windows 7, oltre all’evidente cambiamento nell’interfaccia, notiamo una maggiore velocità e tempi di avvio molto minori.

Per installare Windows 8 Consumer Preview è necessario inserire un product key, NF32V-Q9P3W-7DR7Y-JGWRW-JFCK8 è quello universale che Microsoft ha distribuito.

Passiamo ora al download, nelle versioni 32 e 64 bit. Ricordiamo che la versione ARM probabilmente non sarà mai disponibile agli utenti, ma solo alle casi produttrici di hardware.

Windows 8 Consumer Preview 64bit – Download

Windows 8 Consumer Preview 32bit – Download

I link rimandano alla versione in lingua inglese, ovviamente quella in italiano non è ancora disponibile quindi credo sia la più utilizzata per ora.

Come liberare lo SnapVue su HTC Shift e avere accesso a Windows Mobile

SnapVue liberato, ovvero con accesso a Windows Mobile

SnapVue è un’interfaccia sviluppata da HTC per l’HTC Shift che permette, anche a computer spento (ovvero la parte con Vista), di ricevere email e SMS. Questa interfaccia è basata su Windows Mobile, non è quindi difficile sbloccare il sistema per ottenere l’accesso completo e, eventualmente, eseguire la procedura di flash per installare altre ROM, più aggiornate, direttamente da Windows Vista.

La prima cosa di cui abbiamo bisogno sono due file da inviare via email allo SnapVue: l’email è infatti l’unico modo per far rivere file dato che, per ora, tutto il resto è bloccato; preciso che per ricevere le email è necessario usare la connessione di una SIM e non è disponibile il WiFi.

Scarichiamo quindi ShiftPack.Liberate.cab e Liberate.lnk (per quest’ultimo, se il browser non lo scarica, è necessario usare la funzione di salvataggio con il click destro del mouse): il primo è il vero e proprio programma che ci “libera” il dispositivo e installa il tool per il soft reset e per la connessione con Windows Mobile Device Center, il secondo è semplicemente il collegamento per richiamare il primo pacchetto.
Ora è necessario inviarci per email i due file e ovviamente riceverli sullo SnapVue dell’HTC. Per la modifica è necessario accedere a un file explorer e per ora l’unico disponibile è quello per allegare le immagini alle email e, ovviamente, vede solo i file con formati di questo tipo; sarà quindi necessario spostare la cartella di sistema, mettervi il file all’interno e riposizionarla al suo posto: andiamo a creare una nuova email e, “fingendo” di allegare una foto, andiamo nella cartella /Windows, selezioniamo la cartella /Settings e con CTRL + X la tagliamo, per poi incollarla con CTRL + V in /Documenti, dove il sistema ci permette di salvare gli allegati delle email.
Salviamo ora il collegamento nella cartella Settings e il file .cab nella cartella predefinita, ovvero /Documenti.

Torniamo alla email e riproviamo ad allegare una foto: facciamo l’operazione contraria, da /Documenti portiamo la cartella Settings in Windows. Riavviamo, togliendo la batteria, e, una volta riacceso, su Settings in SnapVue, troveremo una nuova icona: Liberate! Clicchiamoci sopra e diamo le autorizzazioni, una volta completata l’installazione compariranno due icone, Soft Reset e USB Tool; la prima serve a riavviare Windows Mobile, la seconda a simulare il collegamento con Windows Vista e ci permetterà di eseguire il flash di nuove ROM!

Windows 7 su HTC Shift

HTC Shift con Windows 7

L’HTC Shift è un UMPC, ovvero un mini computer, dotato di schermo touch, pensato per la mobilità.

In particolare, lo Shift è discretamente potente, tanto da montare Windows Vista appena uscito; con il passare del tempo però Vista è stato sostituito da Seven, vediamo quindi come installare Windows 7 su questo dispositivo.

Non incontreremo particolari diversità rispetto alla normale installazione su PC (a differenza di Vista che, invece, aveva un installer completamente diverso creato da HTC); il primo problema è l’assenza di un drive DVD, le soluzioni sono principalmente due: collegare un lettore esterno o avviare l’installazione da una chiavetta USB o da una memoria SD, consideriamo la seconda opzione in quanto ci permette un’installazione più veloce e non ci costringe a “sprecare” un DVD.

A questo punto ci serve un file .iso del sistema operativo da installare e una chiavetta in grado di contenerlo (almeno 4Gb). Possiamo semplificare l’operazione usando programmi come ARIS Bootable USB ma illustrerò qui i semplici passaggi da effettuare manualmente in caso di problemi (io ne ho avuti per esempio 🙁 )

Seguendo la procedura completa, iniziamo estraendo il contenuto del file .iso in una cartella e apriamo il prompt dei comandi con privilegi di amministratore.

Eseguiamo ora i seguenti comandi:

diskpart

Avvia il programma di partizionamento, vediamo ora la lista dei drive con

list disk

Qui dobbiamo individuare la chiavetta USB, una volta trovata vediamo il numero a fianco (es 1) e scriviamo il seguente comando

select disk 1

Per selezionarla, dopodichè eseguiamo la formattazione in FAT32

clean

create partition primary

select partition 1

active

format fs=fat32 quick

assign

exit

Il processo è finito, troveremo la chiavetta formattata con FAT32, dobbiamo ora copiare i file estratti in precedenza dall’.iso di Windows 7.

Avviamo ora l’HTC Shift con la pendrive inserita e, appena acceso, premiamo F10 per avviare da quest’ultima, installiamo quindi Windows normalmente.

Portata a termine l’installazione è necessario scaricare e installare tutti i driver forniti da HTC: possiamo trovarli sul sito ufficiale. Per l’installazione possiamo procedere normalmente anche qui, ma sono necessari due accorgimenti: non riavviare prima di aver installato tutti i driver (neanche se l’installer lo richiede) e seguire l’ordine di installazione scritto di seguito:

  1. VISTA_INTEL Chipset Driver v8[1].3.0.1014
  2. Intel VGA driver(7[1].14.10.1461)
  3. VistaECDrvV1[1].0.1.10
  4. TouchScreen(1[1].1.0.2)
  5. Synaptics MicroPad(10[1].0.11.1)
  6. Realtek Audio Driver R197(6[1].0.1.5653)
  7. Vitakey _AC5023_Fingerprint AP v5[1].0.2.0 and Driver v7.10.1.0
  8. Extension Kit USBLanDriver(3[1].8.3.7)
  9. Shagctrl_1[1].2.6.122-control center
  10. Marvell WiFi driver(8[1].114.123.139)

Ora riavviamo e dovremmo avere il sistema perfettamente funzionante. Unico difetto: Aero non funziona alla risoluzione alta, consiglio di tenerlo comunque disattivato.

BluePoison 1.61 per Windows 8 7989

Accompagna la nuova build di Windows la nuova versione di BluePoison, il programma sviluppato dalla redazione di Windows8Italia.

BluePoison su Windows 8 build 7989

BluePoison è un programma in grado di sbloccare automaticamente le funzioni nascoste nelle build di Windows 8.

Riconosce automaticamente la versione e mostra solo i tweak compatibili; inoltre il programma si aggiorna automaticamente all’uscita di una nuova versione e, in futuro, ci permetterà di attivare Windows 8.

C’è inoltre un link per il download di Office 15, ma preciso che non funziona ancora su Windows 8.

Nella build 7989, BluePoison permette di:

  • Abilitare la nuova interfaccia Ribbon, questa volta priva dei “cerchi” arancioni, e con vere icone
  • Sbloccare la nuova versione del task manager
  • Abilitare la schermata di login di Windows 8 (appena installato avrete quella di Windows 7)

 

Fonte: Windows8Italia

BluePoison – Download